Oggi ho cominciato a lavorare con i miei bambini…

Oggi ho cominciato a lavorare con i miei bambini e con la tabella Snellen, seguendo le indicazioni del libro innanzitutto, e cercando di imitare il tuo approccio: palmeggiamento, dondolìo lungo, quindi lettura della tabella fino a dove riuscivano, esercizio di memoria ad occhi chiusi, e infine guardare le lettere saltando rapidamente da una parte all’altra per esercitare la centrale fissazione. Alla fine, rilettura della tabella per verificare i progressi.

Francesco (9 anni) è in grado fin da subito di leggere quasi tutta l’ultima riga, e perfettamente dopo l’esercizio; però alla fine si sentiva meglio e più rilassato. Serena riusciva a leggere fino alla riga dei 30 piedi prima dell’esercizio, e dopo è arrivata a leggere bene la riga dei 20 e vedere le lettere ai lati della riga dei 15. All’inizio c’era una cosa strana, vedeva una macchia verde fissa al centro del punto fissato, e faticava a ricordare le lettere perfettamente nere, ma alterava i colori. Eravamo a circa 5,5 metri (18 piedi), e la tabella era appesa al muro e illuminata dalla finestra in camera di Francesco. Magari potrei provare a illuminare la tabella con un faretto mobile, almeno all’inizio. Non so se sia la fortuna del principiante o se veramente ci ho capito qualcosa, però come primo esperimento mi sento soddisfatto: proseguiremo naturalmente, con la massima assiduità possibile.

[ Marco, VR ]

Condividi: