Chi Siamo

Siamo un gruppo di ricercatori che grazie alla passione e all’impegno dimostrati per la vera divulgazione e la corretta pratica del «Sistema Originario» del Dott. Bates per la cura della vista imperfetta mediante trattamento senza occhiali sono stati e continuano a essere:

  • i primi e gli unici a portare in Italia e a collezionare il libro originale del Dott. Bates Perfect Sight Without Glasses — The Cure of Imperfect Sight by Treatment Without Glasses in copia autentica degli anni Vénti (ottobre 2001-gennaio 2002)
  • i primi e gli unici a tradurre in italiano il libro originale del Dott. Bates, in modo letterale e autentico, e a pubblicarlo (© settembre 2002) in edizione originale, integrale, fedele al 100% (salvo errori poi corretti nelle successive edizioni) con il titolo esatto di VISTA PERFETTA SENZA OCCHIALI
  • i primi e gli unici a pubblicare la vera fotografia del Dott. Bates come tratta dal libro STORIE DALLA CLINICA, quella in cui lui guarda verso sinistra, e con la didascalia originaria «Oftalmologo e scopritore della cura della vista imperfetta mediante trattamento senza occhiali»
  • i primi e gli unici a ristampare la Tabella di Controllo di Snellen originale del Dott. Bates, quella con l’ultima riga di quattordici lettere, e a ristampare le altre tabelle quali la Pot-Hooks e le tabelle con sfondo nero e lettere bianche
  • i primi e gli unici a introdurre i termini originarî usati dal Dott. Bates quali palmeggiamento, centrale-fissazione, trattamento con il sole, lente solare, rilassamento (o riposo) mentale, cura della vista, trattamento senza occhiali, eccetera
  • i primi e gli unici a avere il coraggio di parlare di guarigione temporanea e guarigione permanente, così come diceva il Dott. Bates, invece di limitarsi a parlare di un improbabile “miglioramento”, come hanno sempre fatto tutti i cosí détti insegnanti Bates e operatori similari e sedicenti seguaci dopo la morte del fondatore
  • i primi e gli unici a scoprire che il trattamento originario del Dott. Bates funziona veramente e permette di conseguire la completa guarigione se si ha l’intenzione di proseguire nella cura, le «ricadute» non ostanti
  • i primi e gli unici a imparare a rimirare il sole e a utilizzare pubblicamente la Lente Solare del Dott. Bates, a livello mondiale
  • i primi e gli unici a riaffermare con coraggio che la cura della vista secondo i metodi di rilassamento del Dott. Bates non funziona se prima non si scartano permanentemente gli occhiali correttivi
  • i primi e gli unici a usare lo strumento della lista di distribuzione di messaggi su Internet per scopi di mutuo-aiuto e mutua-assistenza (antesignana delle moderne «reti sociali», prima che queste ultime diventassero vere e proprie armi di distrazione di massa), tagliando fuori tutto ciò che non attiene alla pratica dell’auto-trattamento, come discussioni, pettegolezzi, pubblicità
  • i primi e gli unici a fondare una rivista cartacea periodica ufficiale, intitolata IL FALCO PER L’ EDUCAZIONE ALLA VISTA PERFETTA, registrata in Tribunale e diretta da un giornalista iscritto all’Albo professionale, dedicata esclusivamente alla «cura della vista» mediante Rilassamento (e Riposo mentale) secondo le pubblicazioni originarie del Dott. Bates (© giugno 2003)
  • i primi e gli unici a stampare i caratteri diamante, i caratteri di stampa fine e i caratteri microscopici, introducendo nei libri editati tutte le pagine riprodotte in questi caratteri speciali per consentire a tutti i lettori di esercitarsi come il Dott. Bates comanda
  • i primi e gli unici a portare in Italia e a tradurre e pubblicare il libro fondamentale di Emily C. Lierman «I METODI DI TRATTAMENTO NELLE “STORIE DALLA CLINICA”» (© luglio 2003)
  • i primi e gli unici a portare in Italia e a tradurre gli articoli originali del Dott. Bates tratti dai giornali medici (© settembre 2003)
  • i primi e gli unici a portare in Italia e a tradurre la rivista mensile Better Eyesight diretta dal Dott. Bates, pubblicata a New York dal 1919 al 1930 (© marzo 2004)
  • i primi e gli unici a portare in Italia e a tradurre e pubblicare il libro originale del Dott. MacCracken USATE I VOSTRI OCCHI (© dicembre 2004)
  • i primi e gli unici a selezionare una frase del mese del Dott. Bates, inedita e orientata a spiegare il lato piú spirituale dell’ auto-trattamento per la cura della vista
  • i primi e gli unici a denunciare la pressoché totale futilità della partecipazione a «corsi» e «seminarî» sul cosí detto e famigerato Metodo Bates specialmente quando questo tipo di incontri viene gestito da persone con vista marcatamente imperfetta o dipendenti da occhiali correttivi
  • i primi e gli unici a portare in Italia e a tradurre e pubblicare il Capitolo XXXIII dell’ edizione del 1940 del libro originale del Dott. Bates (© dicembre 2004)
  • i primi e gli unici a portare in Italia e a tradurre e pubblicare la rivista di Elisabeth Friedrichs LERNT SEHEN! diffusa in Germania tra il 1927 e il 1931, dove Bates presenta sé stesso con la mitica frase «Io non sono un mago» (© estate 2005)
  • i primi e gli unici a pubblicare a livello mondiale la fotografia del Dott. Bates che applica il Trattamento con il Sole a Elsbeth Friedrichs mediante la Lente Solare, immagine tratta dal libro ungherese A Szem Nevalese stampato nel 1929 (© estate 2005); [si è poi scoperto che la stessa fotografía era apparsa su una edizione del 1928 del libro originale di E. Friedrichs pubblicata a Ascona/Locarno]
  • i primi e gli unici a portare in Italia e a ripubblicare anche nel mondo la raccolta completa in fac-simile, rielaborata digitalmente, delle riviste originali del Dott. Bates, senza tagli e omissioni di nessun tipo (© dicembre 2002, giugno 2005, luglio 2007)
  • i primi e gli unici a raccogliere i certificati delle guarigioni dei lettori ottenute grazie alle nostre pubblicazioni
  • i primi e gli unici a presentare il «Sistema Originario» del Dott. Bates su Internet e al pubblico in occasione delle manifestazioni fieristiche (settembre 2002)
  • i primi e gli unici a denunciare le falsità pubblicate storicamente in Italia e nel mondo sul famigerato «Metodo Bates» da parte di operatori, professionali e non professionali, che hanno da sempre utilizzato, e ancora utilizzano, il nome «Bates» per fare tutt’altro, storpiandone il pensiero e soprattutto impedendo ai lettori di accedere alle sue vere parole
  • i primi e gli unici a denunciare l’uso “truffaldino” che viene fatto degli occhiali a foro stenopeico o degli «occhiali a reticolato» , che vengono definiti da quasi tutti i venditori di tali dispositivi come «gli occhiali di Bates» [una infame contraddizione in termini che attende di essere vendicata di fronte a Dio nel giorno del giudizio!], quando in un articolo da noi pubblicato il Dott. Bates dice di non guardare attraverso il «foro stenopeico» (pinhole) dato che questo strumento «migliora la vista difettosa ma danneggia la vista perfetta» e pertanto esso NON fa parte del suo sistema originario di cura della vista
  • i primi e gli unici a raccogliere testimonianze autentiche di persone che curando sé stesse secondo le direzioni del Dott. Bates trovate sulle nostre pubblicazioni ottengono ottimi risultati, sotto forma di guarigioni temporanee, anche da miopie elevatissime, quali quelle superiori alle venti diottrie, scartando ogni tipo di lente correttiva
  • i primi e gli unici a raccogliere testimonianze autentiche di persone che curando sé stesse secondo le direzioni del Dott. Bates trovate sulle nostre pubblicazioni pongono fine al calvario, garantito loro dagli operatori sanitari ufficiali, di malattie serie e ritenute incurabili come la cataratta e il cheratocono, e in diversi casi anche la cecità
  • i primi e gli unici a raccogliere testimonianze autentiche di persone che curando sé stesse secondo le direzioni del Dott. Bates trovate sulle nostre pubblicazioni iniziano a tamponare gli effetti deleterî delle operazioni di chirurgia rifrattiva, laser e non laser
  • i primi e gli unici a raccogliere testimonianze autentiche di persone che curando i propri figli piccoli secondo le direzioni di Bates trovate sulle nostre pubblicazioni evitano che il medico oculista debba prescrivere loro gli occhiali da vista, grazie al fatto che il Trattamento mediante Tabella di Controllo di Snellen ha consentito il ritorno spontaneo delle facoltà visive al normale
  • i primi e gli unici a ricuperare documenti autografi del Dott. Bates e documenti storici (articoli inediti, articoli di quotidiani e riviste, critiche e repliche al suo sistema du trattamento) sulla sua vita e le sue opere e a tradurle e pubblicarle in italiano sia su carta sia in Rete
  • [continueremo ad aggiornare questo lungo elenco nelle prossime settimane…]

I collaboratori

Alla direzione di questo fantastico progetto editoriale e spirituale che evolve con impetuosità dinamica da diversi anni c’ è il giornalista pubblicista e imprenditore editoriale R. Giovanni Gatti (Milano, 1969). I suoi stretti collaboratori hanno partecipato sin dall’ inizio al lavoro di ricerca dei documenti originali del Dott. Bates e dei suoi piú vicini assistenti e li hanno messi in pratica imparando da sé stessi come ottenerne i migliori beneficî.  Nel corso degli ultimi anni, si è rivelato necessario proseguire questo lavoro di ricerca e pratica personale nella forma piú organizzata di una associazione culturale senza scopo di lucro che nasce con il cómpito di riunire in sodalizio tutti i praticanti dell’ auto-trattamento secondo i metodi batesiani originarî, la quale associazione (denominata oggi Associazione Vista Perfetta® per il Riposo Mentale e la pratica efficace del Sistema Bates®) organizza regolarmente dei «gruppi di studio» riservati ai socii e delle presentazioni di «pratica introduttiva» aperte ai prospettati socii (previa adesione provvisoria) in cui vengono condivise le esperienze di cura e di guarigione ottenute nel corso del tempo.

È comunque piena la nostra gratitudine nei confronti di tutti coloro che, oramai in diverse migliaia, hanno sostenuto e sostengono questa grande impresa sia in qualità di lettori e di clienti, sia di scrittori e articolisti per IL FALCO PER L’ EDUCAZIONE ALLA VISTA PERFETTA, sia anche – sopra tutto – di praticatori di vista perfetta, il cui impegno per la propria cura e i risultati ottenuti sono l’ unica luce che davvero ci sospinge verso ulteriori traguardi, giacché, come dice il Dott. Bates, non ci sono limiti alle facoltà visive dell’Uomo.