«IL FALCO» numero 61 (2021 1/2)

13,99 

Il nuovo numero della esclusiva rivista periodica cartacea «IL FALCO PER L’EDUCAZIONE ALLA VISTA PERFETTA», rilasciato il 6 giugno 2021.

Per sfogliare il PDF di anteprima premere qui:

IL FALCO 61 – COPERTINA, SOMMARIO ED ESTRATTI

IN ALLEGATO (stampa fine e microscopica):  «Trecento novelle» di Franco Sacchetti (edizione del 1860).

Descrizione

Influenza, una cura veloce:  Rimuovere la congestione circolatoria per mezzo del riposo mentale.

Bambini scolari :  Le autorità sopprimono la prevenzione della vista imperfetta nelle scuole.  Non cosí nel 1912.  Stampa piccola o grande ininfluente.  Anche la luce.  Anche i banchi e le sedie.  L’ unica via è impedire lo sforzo e usare la tabella Snellen.

Glaucoma assoluto :  Primo caso alla clinica in cui un paziente con occhio cieco dal glaucoma ricupera la vista con la forza di immaginazione di una margherita.

Sei anni del metodo batesiano :  Sovrintendente scolastico fornisce le cifre del successo del riposo mentale a scuola.

La conferenza del Dott. Bates :  A una assemblea di osteopati nuovayorchesi il racconto delle sue prime scoperte e successi.

Resoconti AVP®, note salienti :  percezione mentale superiore col cielo senza scie; una famiglia di cinque viene a trovarci; socia storica vede il doppio del normale; tavoletta digitale controluce; vista conservata grazie allo sfarfallo delle pàlpebre; nove diottríe di miopia e nove anni senza occhiali; 30/40 con campo visivo ristretto (ma si sta ampliando) e tre diottríe di miopía. • Strabismo e rilassamento; méttere gli occhiali rende impossibile il trattamento; miglioramento sbalorditivo grazie alla luce solare; nascondere gli occhiali è necessario alle riunioni AVP®; ostilità dei colleghi occhialuti; tecnica particolare per correggere lo strabismo negli adolescenti; luce elettrica «coerente» aiuta a riassorbire una emorragía retinica. • Immaginare le formule matematiche guarisce la miopia; ascoltare le fiabe aiuta il raccoglimento interiore; miglioramenti immateriali se occhiali non scartati permanentemente; avvocato scettico quadruplica la vista senza aspettarselo • In due mesi la visione di base passa da 15/30 a 24/20 a lampi; la gente porta occhiali anche se non servono; forte ipermetropía sconfitta grazie alla luce concentrata delle nostre lampade da tavolo; ascoltare la lettura seguendo la stampa fine aiuta a rilassare la mente e gli occhi; rilassamento da sdraiati sulla schermatura Geoprotex® con l’ aggiunta dei raggi termici • Le onde anomale cerebrali rallentano la cura della vista; col palmeggiamento la vista va da metà del normale al doppio o triplo del normale in una infermiera avvezza alle tematiche dello svanimento (ma non si iscrive). • Inquietante episodio concernente il metodo Bates commerciale; esercitarsi con le targhe automobilistiche parte importante della cura; dottore commercialista cura la presbiopía (ma non si iscrive); dodicenne strabica raddrizza locchio davanti a sua madre che la filma ma poi nega. • Dove è la curvatura?; i metodi di Bates sono tutti universali; oltraggio ottico, i progressivi a una dodicenne, ma lei ricupera da 10/40 a 10/5; la vista perfetta da lontano aiuta quella imperfetta da vicino; la trappola della vista periferica. • Bambini non vaccinati ed educati senza coercizione hanno tutti vista superiore al doppio del normale. • Da 15/30 a 15/10 alternando segnalibro e tabella distante; un buon metodo nella ipermetropía: contare i banchi dischi interni delle O sul segnalibro; è importante imparare a rimirare il sole direttamente a occhi aperti; nuovi danni dai corsi del metodo Bates commerciale; visitatori che ritornano e si iscrivono due anni dopo; socio ipermetropico lègge con vista normale da lontano e da vicino al suo terzo anno di pratica AVP; tre diottríe di miopia ma vista doppia del normale in lampi in buona luce elettrica. • diciottenne senza occhiali ci vede poco, caso difficile; dodicenne si fa comprare lampada a luce solare per esercitarsi a casa; un allineatore vertebrale guarisce la vista da vicino e contraccambia il favore raddrizzandoci tutti. • Il punto nero alla base delle lettere; la lampada termica rilassa gli occhi nella ipermetropía; giovane soldato porta la vista a 20/10 ma non si iscrive né compra le tabelle per paura di litigare con la fidanzata.

Stampa fine e microscopica:  « Trecento novelle », dalla Firenze del Trecento.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.4 kg
Dimensioni 12.8 × 18.8 × 1.5 cm