Sistema Bates.it
SITO DI RIFERIMENTO PER LA VERA DIVULGAZIONE E LA CORRETTA PRATICA
DEL «SISTEMA ORIGINARIO» DEL DOTTOR WILLIAM HORATIO BATES PER
LA CURA DELLA VISTA CON METODI NATURALI
Fondato e diretto da Rishi Giovanni Gatti • 504 + 47 articoli pubblicati • 108 prodotti nel negozio • 9136 abbonati al notiziario

Resoconto Eventi AVP

Prevenzione e cura della vista a Reggio Emilia con la AVP

Sabato 11 ottobre 2014 la Associazione Vista Perfetta si è ritrovata presso i locali del Centro ricreativo “Santi Numi” di Reggio Emilia per una giornata di studio pratico riservata ai socii, a partire dalle ore 9:30.  Coordinati dalla responsabile di zona Daniela, futura “Alfiera AVP”, erano presenti ben cinque nuovi socii, ai quali sono stati consegnati i materiali di adesione quali la tessera sociale, il “Diario della Vista Perfetta” per annotarsi i progressi quotidiani e le copie de “il falco” già uscite nell’anno solare in corso, come di spettanza per tutti i membri della AVP.

Curiosità:  nell’àmbito di questa “cinquina” di nuovi iscritti erano rappresentate le diverse varianti della vista imperfetta ovvero la miopía, la presbiopía con lieve astigmatismo e astenopía e addirittura la vista normale “con preoccupazione” di poter subire dei cali anche ritenuti fisiologici — quindi la persona in questione era sostanzialmente presente a scopo preventivo.  I nostri Lettori e tutti i Socii AVP sanno bene che il Sistema Bates® Originario™ è innanzi a tutto un sistema per assicurarsi il riposo mentale e la prevenzione delle malattie attraverso la preservazione dello stato naturale di funzionamento di corpo e mente, obiettivo che pare molto semplice da ottenere se si ha la costanza di verificare quotidianamente il proprio livello di visione, da misurarsi nelle varie condizioni:  allenandosi a perseguire la vista telescopica e quella microscopica, ci si rende conto facilmente di tutte le cause che concorrono a perturbare quel sottile equilibrio omeostatico tipico della vera salute, cosí da, se si è sufficientemente intelligenti, eliminarle alla radice e vivere perennemente felici e contenti.

Nel pomeriggio sono arrivati anche gli altri socii infra-14 e infra-18, che hanno portato la formazione del gruppo a ben 15 persone totali.  Proseguono nei loro costanti miglioramenti il piccolo Matteo di sette anni, la piccola/grande Arianna di dodici anni (di cui parleremo nei dettagli su “il falco numero 47”), il quindicenne Christian appena iscritto e il giocatore di pallacanestro Matteo, di diciassette anni, che è un caso un po’ ostinato, lento a stabilizzare i lampi di visione ma che è oramai arrivato a vedere facilmente i 20/30 e avere anche al coperto con luce elettrica lampi di 20/20, cosa che questa estate gli riusciva solamente all’aperto.

Un socio infra-12 della AVP si esercita nella lettura di stampa fine con l’occhio debole coprendo l’altro mediante “occlusero piratesco” made in Italy.

Un socio infra-12 della AVP si esercita nella lettura di stampa fine con l’occhio debole coprendo l’altro mediante “occlusero piratesco” made in Italy.

Da menzionare anche l’Alfiere onorario Stefano, undici anni, che fino a due anni prima si sentiva condannato dai medici a una vita di ambliopía e ipermetropía impossibile da correggere con gli occhiali, – e che nemmeno tre diversi sedicenti “educatori visivi” avevano potuto aiutare, – quando oggi vede facilmente con un occhio i 20/10 e con l’altro occhio i 12/10 grazie alla sua intelligenza e all’interesse dimostrato da sua mamma nell’incoraggiarlo a indossare l’occlusore piratesco e a lèggere la stampa fine delle “fiabe della vista perfetta”.

L’uso della forte luce concentrata delle torce a LED consente alla giovane socia AVP di verificare il suo livello di rilassamento contro il bagliore del foglio bianco, mentre si fa pratica di lettura di stampa microscopica tratta da “il falco”.

L’uso della forte luce concentrata delle torce a LED consente alla giovane socia AVP di verificare il suo livello di rilassamento contro il bagliore del foglio bianco, mentre si fa pratica di lettura di stampa microscopica tratta da “il falco”.

I metodi impiegati da tutti i socii sono stati diversi:  palmeggiamento e “sfarfallío”, pratica della centrale fissazione davanti alla tabella di controllo di Snellen, trattamento termico a rotazione con la lampada a raggi infrarossi, lampada frontale di alta potenza a LED per aiutare nella presbiopía, lettura del carattere microscopico de “il falco” con luce concentrata, dondolío corto seguendo il puntatore laser sulla tabella.  Per finire, ci si è cimentati, come al solito, con le lettere sconosciute da lontano, utilizzando il Mazzo di Lettere di Snellen e il nuovo sistema delle Strisce di Snellen di cui si è potuto utilizzare una anteprima di pre-stampa.

Giunti alle ore 17, si sono presentati ben quattro visitatori che hanno tutti acquistato il volume “VISTA PERFETTA SENZA OCCHIALI” in previsione di una loro adesione alla AVP per iniziare il percorso di auto-trattamento e di studio del proprio caso di vista imperfetta, senza l’impiccio di sedicenti intermediari professionali, ma tra amici e compagni di viaggio riuniti dal medesimo interesse rispetto all’opera originaria del Dott. Bates.

Prevenzione e cura della vista a Reggio Emilia con la AVP • SISTEMA BATES ®
Download PDF
© SistemaBates.it, tutti i diritti riservati — Riproduzione vietata.
 
0

Your Cart