Sistema Bates.it
SITO DI RIFERIMENTO PER LA VERA DIVULGAZIONE E LA CORRETTA PRATICA
DEL «SISTEMA ORIGINARIO» DEL DOTTOR WILLIAM HORATIO BATES PER
LA CURA DELLA VISTA CON METODI NATURALI
Fondato e diretto da Rishi Giovanni Gatti • 517 + 47 articoli pubblicati • 116 prodotti nel negozio • 9561 abbonati al notiziario

“il falco” numero 18 luglio-agosto 2006

IN QUESTO NUMERO

Nel primo articolo il Dott. Bates riassume in una pagina il “succo” del lavoro di rilassamento che si pratica davanti alla Tabella di Controllo di Snellen. L’obiettivo non è leggere le lettere ma “misurare” il livello di sforzo per vedere sofferto e imparare come alleviarlo. L’uso della Tabella di Controllo nelle aule scolastiche è l’unico metodo, a tutt’oggi, in grado di annullare l’incedere della vista imperfetta nelle scuole. Nel testo successivo, entriamo in quell’àmbito misterioso e sconcertante che rende la Cura della Vista un’avventura affascinante: la lettura rapida di Lord Macaulay. Questo ottocentesco inglese era in grado di compiere miracoli con i suoi occhi riuscendo a leggere una pagina di testo in un secondo, recitandola poi parola per parola a memoria senza dover ripassare o studiare. Bates sostiene che diversi suoi pazienti prattcando la Centrale Fissazione sono riusciti a leggere tanto velocemente, e anche di più, acquisendo grande beneficio mentale. Tra le varie malattie organiche dell’occhio che spaventano tutti ancora oggi vi è il “distacco della retina”: nel successivo articolo il Dott. Bates enumera scientificamente l’occorrenza e il trattamento ortodosso impiegato ai suoi tempi e offre una soluzione diversa, e cioè il rilassamento mentale, raccontando di vari casi da lui trattati con successo e dell’influenza negativa che le diagnosi infauste della medicina convenzionale hanno sulle persone poco disposte a seguire fedelmente il trattamento. Nel successivo articolo, abbiamo una nuova spiegazione del fenomeno del “dondolìo ottico”, fenomeno peculiare in ogni occhio normale che va perduto quando si tenta, inutilmente, di vedere un oggetto ugualmente bene senza spostare lo sguardo su di esso. Vengono anche spiegati gli altri dondolii, quello Mentale e quello Universale, che sono la chiave definitiva per la comprensione dell’intero metodo di cura. La pagina delle Domande e Risposte è ricca di suggerimenti su argomenti quali: dondolìo universale, spostamento degli oggetti, sangue nel vitreo, luce elettrica, rotazione dei metodi, differenza di visione nei due occhi, degenerazione maculare. Per la serie delle Storie dalla Clinica, Emily narra di vari casi di persone anziane che pur diagnosticate di cataratta la risolvono imparando a leggere stampa fine senza occhiali e facendo lavori fini con ago e filo. Riportiamo poi un articolo che parla dell’importanza della luce nel trattamento della vista imperfetta, scritto in perfetto stile batesiano ma da un autore sconosciuto, che noi sospettiamo essere uno pseudonimo dello sesso Bates: ai lettori il giudizio… L’articolo successivo è molto divertente ed è scritto da un paziente che scopre come rilasciare lo sforzo mentale imparando a guardare le briciole di pane sul tavolo! Per la serie delle Fiabe della Vista Perfetta, e per restare in tema, raccontiamo di un giornalista che rimane senza mangiare su una nave e si fa passare la fame danzando con le fate. Riprendiamo a pubblicare i resoconti delle riunioni della Better Eyesight League, la struttura organizzata in America per supportare e diffondere i metodi di rilassamento di Bates. Nel testo viene spiegata la differenza tra predicare e praticare la Centrale Fissazione. Per la serie dedicata alla seconda edizione del libro del Dott. MacCracken, completiamo la pubblicazione del capitolo “Il Problema”, dove il medico californiano precisa alcune cose, la più importante delle quali è che «La Visione Non È un’Arte», checché ne dicano gli altri. L’altro importante autore batesiano, il Dott. Ruiz Arnau, ci presenta il suo libro L’Uso Naturale della Visione in una intensa prefazione che rivendica la formidabile portata della Nuova Oftalmologia. Da Lernt Sehen!, la rivista tedesca dedicata a Bates, riportiamo un articolo fondamentale che racconta parola per parola una vera seduta di trattamento in presenza di Bates e di una sua paziente afflitta da miopia progressiva, svelando segreti imperdibili. Nella sezione odierna, Recalcati specifica come il ricorso alla “Vista Periferica” insegnata nei famosi corsi di “lettura rapida”, sia dannosa per gli occhi, portando esempi concreti di fatti realmente accaduti. È poi la volta del nostro corrispondente ungherese, Pétér Vén, che resoconta su alcuni casi ben riusciti di trattamento riguardanti miopia scolastica, strabismo, daltonismo e complicazioni di un tumore alleviate mediante rilassamento e dondolìo visivo. Chiudiamo la rivista continuando a pubblicare la discussione telematica con il nostro corrispondente statunitense che continua imperterrito nel suo auto-trattamento: l’argomento della puntata è l problema degli “alti” e “bassi” durante la cura. L’unica soluzione è continuare a sviscerare, per migliorarla, la nostra pratica del metodo, perché la verità è sempre quella, se non riusciamo a dimostrare bene i principi della vista perfetta è perché ci sforziamo di farlo, facciamo dei tentativi che falliscono sempre, non certo perché la cura non funzioni.

"il falco" numero 18 luglio-agosto 2006 • SISTEMA BATES ®
Download PDF
© SistemaBates.it, tutti i diritti riservati — Riproduzione vietata.
 
0

Your Cart